Sposarsi in Italia senza avere nazionalità italiana: cosa fare

06-24

Se state pianificando di sposarvi in Italia e uno/a di voi non ha la nazionalità italiana (o entrambi), è importante informarsi in anticipo sui requisiti legali per il matrimonio o l'unione civile, in modo da svolgere le procedure necessarie per tempo e correttamente.

Ho cercato dunque di raccogliere in un'unica pagina le informazioni più utili ed essenziali per organizzare una cerimonia civile senza intoppi, garantendo che tutto sia in regola e che il giorno della vostra unione voi possiate pensare esclusivamente a celebrare la vostra storia d'amore.

Matrimonio in Italia per stranieri: da dove cominciare

Prima di tutto, è fondamentale verificare presso il Comune dove intendete celebrare il rito civile quali sono le specifiche richieste locali. Le normative e i documenti richiesti possono variare leggermente da un comune all'altro, quindi assicuratevi di ottenere tutte le informazioni necessarie in anticipo e contattando direttamente l'Ufficio di Stato Civile del Comune interessato.

I documenti necessari per sposarsi in Italia

Per presentare la richiesta di matrimonio civile in Italia, se uno degli sposi non è cittadino italiano, di solito è necessario presentare i seguenti documenti:

  • documenti d'identità di entrambi i nubendi;
  • nulla osta rilasciato da un ente del paese di nazionalità del nubendo straniero;
  • certificato di stato libero e di residenza in bollo, se lo straniero è residente in Italia;
  • atto di nascita rilasciato dal Paese di origine dello straniero, tradotto e legalizzato, nel caso in cui il nulla osta non contenga i dati personali.

È importante notare che potrebbero essere richiesti documenti aggiuntivi a seconda del Comune e della nazionalità degli sposi. Controllate sempre quali documenti sono necessari e come ottenerli prima di fissare la data e la location della cerimonia.

Attenzione al nulla osta!

Alcuni Paesi potrebbero delle procedure piuttosto lunghe e complesse per il rilascio del nulla osta. Di solito, inoltre, questo documento ha una validità di sei mesi, dunque conviene calcolare bene i tempi necessari per il rilascio dei documenti, la presentazione della domanda, le pubblicazioni di nozze e la data desiderata per la vostra cerimonia! Il mio consiglio è di raccogliere prima tutte le informazioni necessarie e poi pianificare le tempistiche, le date e le richieste da presentare.

Il ruolo dell'interprete per il matrimonio civile

Se anche solo uno/a dei due nubendi non ha la nazionalità italiana, molti Comuni richiedono obbligatoriamente un/a interprete per il rito civile. Può essere una persona di vostra scelta, purché sia in grado di leggere gli Articoli del Codice Civile, porre le domande di rito e confermare le risposte al Sindaco (o Delegato/a) che presiede il Rito.

In che lingua viene svolto il matrimonio in Comune?

La lingua principale sarà sempre l'italiano, a prescindere dalle nazionalità e dalle conoscenze linguistiche della coppia che si sta sposando.

Per quanto riguarda la traduzione delle domande e degli Articoli, di solito il Comune chiede un interprete in grado di parlare la stessa lingua madre della persona di nazionalità straniera. Personalmente, però, mi è capitato di svolgere il ruolo di interprete per rito civile con sposa italiana e sposo di nazionalità russa, e per il Comune è stato sufficiente utilizzare l'inglese (dopo aver appurato che lo sposo fosse a un livello adeguato per comprendere le domande e rispondere).

Dunque, anche per questo aspetto, è sempre meglio parlare direttamente con il Comune d'interesse per il matrimonio civile.

Può l'interprete essere anche celebrante?

Sì, ma ad una condizione: l'interprete non può essere la stessa persona che conduce la parte civile del rito, ossia la lettura degli Articoli del Codice Civile e le domande ufficiali, vestendo la fascia tricolore. Nei matrimoni e unioni civili con la presenza dell'interprete, questa figura e chi conduce il Rito Civile devono essere distinte.

Il/La celebrante laico/a, che funge anche da interprete, può invece gestire e condurre la parte simbolica e personalizzata della cerimonia, come lo scambio delle promesse e degli anelli, letture non costituzionali e non religiose, o esibizioni musicali.

In questo tipo di cerimonia, dunque, è davvero essenziale coordinare e pianificare accuratamente tutti i momenti della cerimonia e informare il Comune in anticipo, assicurando che non ci sarà sovrapposizione di ruoli.

Quali documenti bisogna presentare per un Rito Civile con interprete?

Oltre a quelli elencati prima, sarà richiesto il documento d'identità dell'interprete, già al momento di presentare la domanda per lo svolgimento del matrimonio.

Alcuni Comuni potrebbero richiedere un attestato di conoscenza delle lingue all'interprete, anche se al momento non risulta obbligatorio per legge. Assicuratevi di chiarire questo aspetto con il Comune.

L'interprete del matrimonio: un vero e proprio punto di riferimento

Di solito, specialmente quando entrambi i nubendi non sono di nazionalità italiana, l'interprete del Rito Civile svolge un ruolo chiave non solo nella traduzione del rito, ma anche come punto di riferimento tra la coppia e il Comune. Per questo motivo, è importante scegliere un interprete affidabile e professionale, che comprenda il valore e l'importanza del suo ruolo in un matrimonio civile, e che sia in grado non solo di tradurre ma anche di aiutarvi nell'interfacciarsi con il Comune.

Organizzare un matrimonio civile in Italia quando gli sposi/le spose (o almeno uno/a) non hanno la cittadinanza italiana, richiede una pianificazione accurata e una buona conoscenza delle procedure legali. Con i documenti giusti e l'aiuto di un interprete affidabile, il vostro giorno speciale potrà svolgersi senza intoppi, lasciando spazio per la gioia e la celebrazione del vostro amore.

Per ulteriori informazioni e dettagli specifici, contattate sempre il Comune in cui desiderate sposarvi e considerate di chiedere aiuto e supporto a una terza figura (l'interprete, se ne avete necessità).

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram